Alimentazione per omocisteina alta

Qual è la giusta alimentazione in caso di omocisteina alta

Cos’è l’omocisteina?

L’omocisteina è un aminoacido solforato che si forma quando il corpo scompone la metionina, un altro aminoacido essenziale. L’omocisteina viene normalmente convertita in altri aminoacidi o in acido solfidrico, un gas inodore che viene espulso dal corpo attraverso i polmoni.

A cosa serve l’omocisteina?

L’omocisteina svolge un ruolo importante nel metabolismo, in particolare:

  • nella sintesi delle proteine. L’omocisteina viene utilizzata per la sintesi di nuove proteine, in particolare delle proteine che formano le cellule nervose.
  • Nella produzione di energia. L’omocisteina può essere utilizzata per produrre energia, in particolare nei muscoli.
  • Nella regolazione della coagulazione del sangue. L’omocisteina può avere un ruolo nella coagulazione del sangue, in particolare nella formazione di trombi.

Cosa succede quando l’omocisteina è alta?

Quando i livelli di omocisteina nel sangue sono elevati, si parla di iperomocisteinemia. L’iperomocisteinemia è stata associata a un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, ictus, trombosi, malattie vascolari periferiche, fratture ossee e demenza.

L’iperomocisteinemia è un “killer silenzioso”: valori elevati di omocisteina non provocano disturbi particolari, ma sono stati messi in relazione ad un aumento del rischio di sviluppare molteplici malattie cardiovascolari anche gravi, quali arteriosclerosi, embolie, infarto del miocardio, ictus cerebrale e trombosi.

Cosa influenza la concentrazione dell’omocisteina?

La concentrazione plasmatica di omocisteina è il risultato di una stretta relazione tra:

  • dieta
  • fabbisogni vitaminici
  • predisposizione genetica

La carenza di alcune vitamine, in particolare vitamina B12 e acido folico è la principale causa di iperomocisteinemia. La maggior parte delle persone hanno livelli alti di omocisteina soprattutto a causa di una dieta poco ricca di folati o di vitamine del gruppo B, o meglio ancora per via di aumentati fabbisogni di tali vitamine.

Cosa fare se si ha l’omocisteina alta?

Il primo passo è quello di consultare un medico per determinare la causa dell’iperomocisteinemia. Se la causa è una carenza di vitamine B12 o di folati, è possibile trattarla con integratori alimentari. In alcuni casi, può essere necessario modificare la dieta per aumentare l’assunzione di questi nutrienti.

Cosa mangiare quando l’omocisteina è alta?

Una dieta ricca di folati e vitamine del gruppo B può aiutare a ridurre i livelli di omocisteina. Gli alimenti ricchi di folati includono:

  • Verdure a foglia verde, come spinaci, broccoli, cavoli e lattuga
  • Legumi, come lenticchie, fagioli e ceci
  • Frutta, come arance, fragole e banane
  • Frutta secca, come noci e mandorle

Gli alimenti ricchi di vitamine del gruppo B includono:

  • Carne, in particolare carne rossa
  • Pesce, in particolare pesce grasso come salmone, tonno e sardine
  • Uova
  • Latte e derivati

Gli integratori alimentari di folati e vitamine del gruppo B possono essere utili per ridurre i livelli di omocisteina. Tuttavia, è importante consultare un medico prima di assumere qualsiasi

Consigli per ridurre l’omocisteina

Oltre a seguire una dieta sana, ci sono altri modi per ridurre i livelli di omocisteina. Questi includono:

  • Fare esercizio regolarmente
  • Perdere peso se si è in sovrappeso o obesi
  • Assunzione di integratori alimentari

Gli integratori alimentari che possono aiutare a ridurre i livelli di omocisteina includono:

  • Acido folico
  • Vitamina B12
  • Vitamina B6

Se si hanno livelli elevati di omocisteina, è importante consultare un medico per determinare la causa e il trattamento appropriato.

Esame dell’omocisteina

L’omocisteinemia è un esame che serve a misurare la quantità di omocisteina presente nel sangue. Per eseguire l’esame è necessaria una piccola quantità (campione) di sangue venoso ottenuto tramite prelievo. In genere, viene raccomandato un digiuno di 10-12 ore, di stare a riposo e di astenersi dal fumo per almeno 15 minuti prima di sottoporsi al prelievo di sangue.

Quando farlo?

L’esame dell’omocisteina è consigliato a:

  • Persone che conducono uno stile di vita dettato da elevate tensioni e stress psicofisico
  • Persone malnutrite, anziani e tutti coloro che fanno un abuso di alcol e fumo di sigaretta
  • Persone che hanno subito un infarto del miocardio, un ictus o una trombosi venosa
  • Persone con sospetta carenza di vitamina B12 o di folati
  • Persone che presentano più di fattori di rischio cardiovascolare
  • Persone che hanno avuto una patologia a livello vascolare
  • Donne in gravidanza, in menopausa o le donne con aborti frequenti
  • Persone con diabete
  • Persone interessate da deterioramento cognitivo o da malattie neuro-degenerative
  • Persone che seguono una dieta vegana o vegetariana