ghb droga stupro

Acido Gamma-Idrossibutirrico (GHB) e il suo uso come droga da stupro

Il GHB è principalmente concentrato nell’ipotalamo, nei gangli basali, nei reni, nel cuore, nei muscoli e nelle masse grasse. Produce effetti simili all’ecstasy, ovvero disinibizione, aumento della sensibilità al tatto, diminuzione dell’ansia, predisposizione all’apertura verso l’altro, riduzione della capacità di reagire alle aggressioni e alle violenze. 

Questo lo rende la droga ideale da mettere nel bicchiere della potenziale vittima per approfittare della sua condizione psicofisica, da qui il nome “droga da stupro”. Sebbene in piccole dosi possa produrre effetti euforizzanti e disinibenti, il suo impiego a fini illeciti rappresenta un problema sociale di grave entità.

Tuttavia, i dati scientifici dimostrano che il GHB non è la sostanza più comune coinvolta in casi di violenza sessuale. L’alcol è in realtà la sostanza maggiormente presente in tali situazioni, con una percentuale che oscilla tra il 43% e l’80% dei casi a livello internazionale.

Alcune caratteristiche chiave del GHB

Il GHB fu sintetizzato per la prima volta nel 1874 dal chimico russo Alexander Mikhaylovic Zaytsev. Il medico francese Henri Laborit studiò gli effetti fisiologici del GHB negli anni ’60 e lo propose come anestetico e ipnotico endovenoso. Tuttavia, il GHB non si rivelò un buon anestetico a causa di effetti collaterali come vomito e convulsioni.

Il GHB è un potente sedativo del sistema nervoso centrale e ha proprietà anestetiche. È utilizzato per il trattamento della narcolessia e come sedativo. Nel sonno, il GHB aumenta le fasi a onde lente e prolunga gli episodi REM, favorendo il riposo e le funzioni cognitive ed emotive. In Italia è consentito l’uso controllato del GHB per brevi periodi e nella sindrome di astinenza da alcol e disturbi del sonno oltre a essere impiegato in clinica per la narcolessia e la cataplessia.

Caratteristiche e farmacodinamica:

Il GHB si presenta come un liquido incolore, inodore e insapore (in alcuni casi ha un sapore tendente al salato), facilmente reperibile online o attraverso canali illegali. Una volta assunto, viene rapidamente assorbito dall’organismo e i suoi effetti si manifestano entro 15-60 minuti. La durata degli effetti varia a seconda della dose, ma in genere si protrae per 2-4 ore.

Effetti del GHB

Lievi (1-2 grammi):

  • Disinibizione
  • Rilassamento e sonnolenza
  • Euforia e piacere diffuso
  • Aumento della sensibilità tattile e sessuale
  • Eloquio fluente

Elevati (oltre 2 grammi):

  • Intorpidimento e perdita di coordinazione
  • Forte sonnolenza e coma
  • Convulsioni
  • Attività onirica intensa
  • Possibili allucinazioni

Altri:

  • Disinibizione sessuale
  • Aumento della capacità erettile nei maschi
  • Effetti simili a una sbornia il giorno dopo l’assunzione

Rischi del GHB

Gravi:

  • Convulsioni
  • Collasso
  • Coma
  • Morte (soprattutto con alte dosi o in combinazione con alcol)

Altri:

  • Nausea e vomito
  • Confusione
  • Difficoltà muscolari
  • Perdita di memoria

Interazioni pericolose

Con l’Alcol aumenta il rischio di gravi effetti collaterali, coma e morte. Con altri sedativi possono aumentare gli effetti del GHB.

Proprio per i suoi effetti di disinibizione, aumento della sensibilità al tatto e generale predisposizione all’apertura verso l’altro, così come di riduzione della capacità di reagire ad aggressioni e violenze per i suoi effetti sedativi, il GHB è noto come “droga dello stupro”, poiché spesso viene aggiunto nei drink per potersi poi approfittare della vittima senza che questa opponga resistenza e spesso ne abbia ricordo il giorno successivo. 

Il GHB e i suoi analoghi chimici (gamma-butirrolattone GBL e butandiolo BD) sono invisibili quando sono disciolti in acqua, e sono inodore, per le strade sono cosciute col nome di gocce KO o Liquid Ecstasy. Si caratterizzano per un gusto lievemente salato, ma sono indistinguibili una volta disciolte in bevande come soft drink, distillati, liquori o birra.

Inizialmente questa sostanza veniva utilizzata in situazioni di chemsex, cioè feste private in cui gruppi di ragazzi si incontrano per consumare varie droghe e fare sesso a oltranza sotto effetto di sostanze. Attualmente si sta diffondendo anche nel mondo del clubbing, soprattutto in Germania e Olanda, dove viene spesso utilizzato in associazione con altre sostanze.

Farmacocinetica

Il GHB viene metabolizzato nel fegato e rapidamente eliminato dall’organismo attraverso l’urina. L’escrezione avviene principalmente entro 24 ore dall’assunzione.

Il GHB e i suoi congeneri: armi per la violenza sessuale

Il GHB (gamma-idrossibutirrato) e le sue sostanze simili vengono spesso utilizzate per facilitare la violenza sessuale (DFSA) a causa delle loro proprietà chimiche e farmacologiche. Queste caratteristiche le rendono ideali per essere somministrate inconsapevolmente alla vittima e per renderla incapace di resistere all’aggressione.

Proprietà che favoriscono la DFSA

  • Facilmente miscibili: il GHB e i suoi congeneri si possono facilmente sciogliere in qualsiasi bevanda, alcolica o analcolica, senza alterarne significativamente il sapore o l’odore.
  • Inodore e incolore: la loro natura inodore e incolore li rende difficili da individuare nella bevanda.
  • Effetto iniziale piacevole: inducono un’iniziale euforia e disinibizione, che possono abbassare la guardia della vittima e renderla più incline all’interazione con l’aggressore.
  • Sedazione e stordimento: successivamente all’euforia, la vittima cade in uno stato di sedazione e stordimento, rendendola inabile a resistere all’aggressione.
  • Amnesia anterograda: causano amnesia anterograda, impedendo alla vittima di ricordare gli eventi avvenuti sotto l’effetto della sostanza.
  • Rapido metabolismo: vengono metabolizzati e eliminati dall’organismo in poche ore, rendendo difficile la loro detection nelle analisi di sangue, urina e saliva.

Inoltre, possono aumentare il desiderio sessuale. Sebbene non sia ancora del tutto chiaro, alcune ricerche suggeriscono che il GHB possa aumentare l’eccitazione sessuale.

Queste caratteristiche rendono il GHB e i suoi congeneri strumenti pericolosi nelle mani di chi vuole commettere violenza sessuale. La loro capacità di alterare la percezione della realtà e la volontà della vittima li rende una seria minaccia.

Composti simili al GHB

Oltre al GHB, altri due composti simili vengono spesso utilizzati a scopo ricreativo o criminale: il GBL (gamma-butirrolattone) e il 1,4-BD (1,4-butandiolo).

GBL

Si presenta come liquido o solido incolore con un leggero odore. Facilmente diluibile in acqua e bevande alcoliche. Nomi da strada comuni: “blue nitro”, “gamma g”, “midnight blue”, “renewtrient”. Metabolizzato in GHB nel corpo più velocemente rispetto al 1,4-BD. Più potente del GHB, quindi gli effetti collaterali e il rischio di overdose sono maggiori.

1,4-BD

Liquido igroscopico incolore e praticamente inodore. Nomi da strada comuni: “somato-pro”, “serenity”, “enliven”. Metabolizzato in GHB in due fasi. Meno potente del GHB, ma comunque in grado di causare effetti collaterali gravi.

Effetti e rischi

Entrambi i composti, una volta assunti, vengono convertiti in GHB nel corpo, producendo effetti simili a quelli del GHB originale (euforia, disinibizione, sonnolenza, amnesia).

I rischi associati all’utilizzo di GBL e 1,4-BD includono:

  • Effetti collaterali gravi: nausea, vomito, vertigini, sonnolenza, perdita di coordinazione, convulsioni, coma.
  • Overdose: può essere fatale, soprattutto con il GBL a causa della sua maggiore potenza.
  • Dipendenza: entrambi i composti possono creare dipendenza fisica e psicologica.
  • DFSA (Drug-Facilitated Sexual Assault): spesso usati per facilitare aggressioni sessuali a causa della loro capacità di sedare e indurre amnesia.

Grave problema sociale

L’utilizzo del GHB come droga da stupro rappresenta un grave problema sociale con conseguenze drammatiche per le vittime. Oltre al trauma fisico e psicologico dell’aggressione, le vittime possono subire ulteriori danni come gravidanze indesiderate, malattie sessualmente trasmissibili e disturbi da stress post-traumatico.

Aspetti legali

Il possesso e la distribuzione di GHB sono illegali nella maggior parte dei paesi. In Italia, il GHB è classificato come stupefacente di Tabella I, il che significa che ha un alto potenziale di abuso e nessun uso medico attualmente accettato nel trattamento negli esseri umani. La produzione, la vendita, la detenzione ai fini di spaccio e la cessione di GHB sono punite con la reclusione da uno a sei anni e la multa da euro 1.000 a euro 6.000.

Se sei vittima di un’aggressione sessuale sotto l’effetto di GHB

  • Cerca immediatamente assistenza medica: è fondamentale sottoporsi a visita medica per accertare le proprie condizioni fisiche e ricevere le cure adeguate.
  • Denuncia l’aggressione alla polizia: presentare denuncia alle forze dell’ordine è fondamentale per perseguire legalmente il colpevole e ottenere giustizia.
  • Cerca supporto psicologico: le vittime di aggressioni sessuali possono subire gravi traumi psicologici. È importante cercare il supporto di un professionista qualificato per elaborare l’esperienza e ricevere il sostegno necessario per la ripresa.

Prevenzione

La prevenzione è fondamentale per contrastare il fenomeno delle aggressioni sessuali da GHB. Ecco alcuni consigli per aumentare la propria sicurezza:

  • Non bere mai bevande da fonti sconosciute: evitare di consumare alcolici o altre bevande offerte da persone non conosciute o che non destano fiducia.
  • Non lasciare mai incustodito il proprio drink: non perdere mai di vista il proprio bicchiere e non appoggiarlo mai su superfici incustodite.
  • Stare con amici o familiari in ambienti sociali: uscire in compagnia di persone fidate può ridurre il rischio di essere vittime di aggressioni.
  • Informare qualcuno se si ha intenzione di andare da qualche parte da soli: comunicare a un amico o familiare i propri spostamenti e l’orario previsto di ritorno.

**Richiedere un taxi o un servizio di auto a noleggio affidabile se ci si sente alticci.