test capello patente

Il test del capello per il rinnovo della patente

Ritiro della patente

Con l’introduzione degli articoli 186 (per alcol) e 187 (per droga) del codice stradale, viene imposta la sospensione della patente di guida per un periodo di tempo variabile, durante il quale l’interessato deve sottoporsi ad una serie di accertamenti.

Il conducente trovato positivo dalla stradale deve effettuare delle visite mediche presso la Commissione Patenti (chiamata anche Commissione Medica Locale) all’interno delle ASL, comprensive di analisi del capello e di referti psicologici, atti a valutare le sue effettive condizioni psicofisiche.

Il test del capello per l’alcol

Per quanto riguarda il test del capello dell’alcol, la sostanza che sarà ricercata è l’etilglucoronide (ETG), un metabolita dell’etanolo. Per l’esame sono necessari una decina di capelli o peli corporei di almeno 3 cm di lunghezza. Il risultato sarà una sorta di media statistica dell’alcol consumato nei mesi precedenti.

I risultati dell’analisi di laboratorio possono essere:

  • Risultato Negativo: valore compreso tra 0-7 pg/mg
  • Risultato Intermedio (situazione da monitorare): valore compreso tra 7-30 pg/mg
  • Risultato Positivo: valore maggiore di 30 pg/mg

Il test del capello per le droghe

Ogni commissione patente locale ha una sua burocrazia e può richiedere l’analisi di una o di più sostanze stupefacenti. Di solito le sostanze analizzate nella maggior parte del commissioni sono:

  • cocaina
  • marijuana
  • eroina
  • metamfetamina
  • ecstasy
  • ketamina

Per l’esame sono necessari una decina di capelli o peli corporei di almeno 3 cm di lunghezza. Il risultato sarà una sorta di media statistica della sostanza consumata nei mesi precedenti. I valori di riferimento di cut-off delle sostanze stupefacenti è di 0-0.2 ng/mg.

Se il soggetto ha fatto uso della sostanza testata il risultato sarà maggiore al valore di riferimento, correttamente in linea con gli standard tossicologici forniti degli enti pubblici italiani per i quali è considerato positivo.

Se il risultato sarà inferiore al valore di riferimento o compreso nello stesso, il soggetto testato non ha fatto uso della sostanza o ne ha fatto un uso minimo/moderato/saltuario non rilevabile dal test ma comunque correttamente in linea con gli standard tossicologici forniti degli enti pubblici italiani per i quali è considerato negativo.

Come passare sicuramente il test del capello?

La risposta, ovvia, a questa domanda è: NON bere o consumare droghe.

Se invece volete mantenere un equilibrio tra consumo e superare il test della commissione, allora dovete controllare la concentrazione della sostanza nel vostro organismo. Questo perché ogni individuo ha un proprio metabolismo e non è possibile calcolarlo o prevedere come e quanta sostanza verrà espulsa dal vostro corpo senza prima fare un test del capello di controllo.

Il test del capello privato

Il test del capello da fare a casa è un tipo di analisi è identica all’esame della commissione patenti ma essendo anonimo non viene riconosciuto dalla stessa e quindi può essere usato come controllo prima del test ufficiale.

Il controllo tramite un test del capello informativo è rivolto anche a chi vuole essere sicuro di passare il test e non dover ripetere tutto l’iter procedurale di richiesta esame (e quindi perdere nuovamente la patente) nel caso si risultasse positivi.

Con soli 79€ in 14 giorni si potrà sapere il risultato. Il test eseguito presso un laboratorio privato ha gli stessi valori di cut-off usati dalle strutture pubbliche, per questo risultare positivi ad un test del capello anonimo equivale a risultare positivi in commissione patenti. Sapendo di essere positivi, si potrà posticipare l’esame ufficiale oppure variare il consumo della sostanza, riducendone o cessandone l’assunzione per passare l’esame senza problemi.

Se vuoi avere maggiori informazioni sul test del capello offerto da DNA Express, clicca qui.